Dramma UK: centinaia di migliaia bimbi vittime abusi, violenze, schiavitù

Il governo deve intervenire per proteggere migliaia di bambini in Inghilterra che si trovano ad affrontare la schiavitù e l’abuso, ha avvertito il Commissario per i diritti dei bambini. Milioni di bambini in Inghilterra sono vulnerabili e vivono in situazione di potenziale pericolo, tra cui decine di migliaia di giovani coinvolti in bande e centinaia […]

Il governo deve intervenire per proteggere migliaia di bambini in Inghilterra che si trovano ad affrontare la schiavitù e l’abuso, ha avvertito il Commissario per i diritti dei bambini. Milioni di bambini in Inghilterra sono vulnerabili e vivono in situazione di potenziale pericolo, tra cui decine di migliaia di giovani coinvolti in bande e centinaia […]

Il governo deve intervenire per proteggere migliaia di bambini in Inghilterra che si trovano ad affrontare la schiavitù e l’abuso, ha avvertito il Commissario per i diritti dei bambini.

Milioni di bambini in Inghilterra sono vulnerabili e vivono in situazione di potenziale pericolo, tra cui decine di migliaia di giovani coinvolti in bande e centinaia a rischio di schiavitù ogni anno, ha dichiarato Anne Longfield, Commissario per i Diritti dei Bambini.

Pubblicando una nuova relazione che analizza la scala della vulnerabilità tra i bambini nel paese, il Commissario ha sollevato la preoccupazione che circa 700.000 bambini vivono in famiglie “ad alto rischio” in cui i genitori o i tutori soffrono di problemi di consumo e abuso di droghe, malattie o disoccupazione.

Circa 580.000 bambini – equivalenti alla popolazione di Manchester – sono così vulnerabili che lo Stato ha dovuto intervenire per fornire assistenza, con sostegni nell’ultimo anno.

La relazione ha evidenziato che 800.000 bambini di età compresa tra i 5 ei 17 anni soffrono di disturbi della salute mentale e su 200.000 bambini le autorità hanno registrato violenze e abusi.

Ci sono anche 1.200 vittime appena identificate della schiavitù moderna, solo nell’ultimo 2016.

Il Commissario Anne Longfield ha affermato che le cifre sono solo “la punta dell’iceberg”. “Abbiamo già centinaia di migliaia di bambini che già sappiamo sono molto vulnerabili. Ma siamo stati abbastanza prudenti nella stima che abbiamo presentato”.

L’ampiezza del problema è difficile da quantificare, per esempio le cifre del National Crime Agency pubblicate all’inizio di quest’anno hanno rivelato che il traffico di minori nel Regno Unito è da record – cosa che la signora Longfield intende affrontare come parte di un programma di lavoro futuro sulla vulnerabilità dei bambini.

Robert Goodwill, Ministro per i bambini e le famiglie, ha dichiarato: “Ogni singolo bambino dovrebbe avere la propria voce ascoltata e ricevere la cura e il sostegno che ha bisogno per realizzare il proprio potenziale. In tutto il governo, stiamo intraprendendo azioni per affrontare questo problema – sia attraverso la riforma della cure sociali dei bambini, la priorità della salute mentale, o meglio la protezione delle vittime di violenza e abusi domestici”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com