Gmatrimonio: l’invenzione di Taiwan

Taiwan ha dichiarato lo scorso 24 maggio che il divieto verso il “matrimonio” dello stesso sesso è discriminatorio. Il Paese modificherà pertanto la sua Costituzione per consentire il matrimonio LGBTI. Il ‘gmatrimonio’ (g(ay)marriage) è così definito dal governo, al contrario del matrimonio effettivo (naturale). Il Presidente della Corte Suprema di Taiwan, giudice Yuan  ha annunciato […]

Taiwan ha dichiarato lo scorso 24 maggio che il divieto verso il “matrimonio” dello stesso sesso è discriminatorio. Il Paese modificherà pertanto la sua Costituzione per consentire il matrimonio LGBTI. Il ‘gmatrimonio’ (g(ay)marriage) è così definito dal governo, al contrario del matrimonio effettivo (naturale). Il Presidente della Corte Suprema di Taiwan, giudice Yuan  ha annunciato […]

Taiwan ha dichiarato lo scorso 24 maggio che il divieto verso il “matrimonio” dello stesso sesso è discriminatorio. Il Paese modificherà pertanto la sua Costituzione per consentire il matrimonio LGBTI. Il ‘gmatrimonio’ (g(ay)marriage) è così definito dal governo, al contrario del matrimonio effettivo (naturale).

Il Presidente della Corte Suprema di Taiwan, giudice Yuan  ha annunciato che la Costituzione attuale non prevede il ‘gmarriage’ e ciò produce una grande “menzogna”, ci vorranno perciò almeno due anni per cambiare la costituzione ed includere questa previsione.

Nella stessa dichiarazione, si afferma che anche il Codice Civile di Taiwan non consente per ora a “due persone dello stesso sesso di creare un’unione permanente di natura intima ed esclusiva allo scopo di impegnarsi e gestire insieme una vita”.

Il governo di Taiwan ad oggi non ha ancora spiegato perché si scelgano solo “due persone “e non un altro numero”.

Il divorzio è legale a Taiwan, quindi la natura “permanente” del matrimonio è anche flessibile.

Il comunicato stampa ha affermato che il ‘gmatrimonio’ non “altererà l’ordine sociale”.

Il governo di Taiwan ha giustificato la scelta dicendo che “l’orientamento sessuale è una caratteristica immutabile che è resistente al cambiamento…le principali associazioni mediche hanno affermato che l’omosessualità non è una malattia”.

L’esposizione all’educazione occidentale è quindi altamente predittiva del sostegno al ‘gmatrimonio’ a Taiwan.

Come è arrivato il Taiwan?

Come ha fatto a penetrare in questo paese asiatico e una volta profondamente conservatore come qualsiasi altro paese occidentale?

Un motivo deriva dal trucco del governo taiwanese, che è una democrazia. Il presidente del paese Tsai Ing-wen, che ha studiato in UK e Usa,  ha da tempo espresso il sostegno pubblico di “diritti gay”.

Il vice presidente Chen Chien-jen, cattolico, ha affermato di aver sostenuto i diritti “gay”, anche se egli ha le sue personali convinzioni.

La Open Society per anni, un decennio almeno, ha speso energie e forze nel paese per arrivare questo risultato pro gay.

La posizione ufficiale cattolica è, ovviamente, che il “gmatrimonio” non esiste.

Lo stesso giudice Yuan giudice Yuan si è laureato in Germania. Sette altri Giudici hanno laureati presso le università occidentali. Solo la minoranza di sei Giudici è stata istruita a Taiwan e una parte di loro ha votato in dissenso verso la decisione sui ‘gmatrimoni’. 

La mossa della Corte Suprema di Taiwan è simile a quella della Corte Suprema degli Stati Uniti, che nel 2015 “ha scoperto” un “diritto” a ‘matrimonio gay’. La materia in entrambi i paesi non è stata sottoposta né al voto parlamentare né al referendum .

Nel mese di marzo, i sondaggi indicavano che una ampia maggioranza di Taiwan era contraria al matrimonio, con una forte presenza dei favorevoli solo nel capoluogo cosmopolita di Taipei.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com