India, ancora violenze contro le minoranze religiose

Il governo filoindù dell’India ha pubblicato cifre che indicano un aumento della violenza basata sulla religione, confermando una lunga accusa di gruppi per i diritti umani per i quali la situazione del paese sta peggiorando per le minoranze religiose. Secondo UCA News, le ultime statistiche, pubblicate il 6 febbraio, hanno mostrato che 111 persone sono […]

Il governo filoindù dell’India ha pubblicato cifre che indicano un aumento della violenza basata sulla religione, confermando una lunga accusa di gruppi per i diritti umani per i quali la situazione del paese sta peggiorando per le minoranze religiose. Secondo UCA News, le ultime statistiche, pubblicate il 6 febbraio, hanno mostrato che 111 persone sono […]

Il governo filoindù dell’India ha pubblicato cifre che indicano un aumento della violenza basata sulla religione, confermando una lunga accusa di gruppi per i diritti umani per i quali la situazione del paese sta peggiorando per le minoranze religiose.

Secondo UCA News, le ultime statistiche, pubblicate il 6 febbraio, hanno mostrato che 111 persone sono state uccise e almeno 2.384 ferite in 822 casi di violenza settaria nel 2017, la cifra più alta negli ultimi tre anni.

Nel 2016, 86 persone sono state uccise, mentre 2.321 sono state ferite in 703 episodi di violenza basata sulla religione.Il rapporto ha rilevato che il maggior numero di incidenti settari si è svolto nello stato più popoloso dell’India, l’Uttar Pradesh. Ci sono stati 195 episodi di violenza basata sulla religione nello stato nel 2017, uccidendo 44 persone e ferendone 452.

Gruppi di diritti umani hanno affermato che il partito indù Bharatiya Janata (BJP), che guida il governo federale di coalizione, ha alimentato le fiamme dell’intolleranza e ha affermato che l’amministrazione sostiene la violenza condotta dai gruppi indù contro le minoranze religiose nel suo desiderio di rendere l’India uno stato solo indù.

Un rapporto del Centre for Study of Society and Secularism di Mumbai ha affermato che l’attiva promozione del nazionalismo indù da parte di alcuni leader del BJP ha portato a un picco nella violenza comunale in India da quando il partito è salito al potere nel 2014.

I Gruppi per diritti umani hanno anche denunciato l’incapacità delle autorità di indagare o prevenire attacchi da parte di gruppi estremisti e così facendo si è “creato un clima di impunità” e potrebbe portare a ulteriori attacchi.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com