Irlanda, la famiglia in declino

I nuovi dati del Censimento irlandese mostrano che la famiglia coniugata (fondata sul matrimonio) continua il suo declino nella vita sociale irlandese. E’ ancora il tipo predominante di famiglia in generale, ma la sua prevalenza sta via via diminuendo ed, invece, sta aumentando il numero di coppie conviventi, il numero di divorzi, di separazioni e […]

I nuovi dati del Censimento irlandese mostrano che la famiglia coniugata (fondata sul matrimonio) continua il suo declino nella vita sociale irlandese. E’ ancora il tipo predominante di famiglia in generale, ma la sua prevalenza sta via via diminuendo ed, invece, sta aumentando il numero di coppie conviventi, il numero di divorzi, di separazioni e […]

I nuovi dati del Censimento irlandese mostrano che la famiglia coniugata (fondata sul matrimonio) continua il suo declino nella vita sociale irlandese. E’ ancora il tipo predominante di famiglia in generale, ma la sua prevalenza sta via via diminuendo ed, invece, sta aumentando il numero di coppie conviventi, il numero di divorzi, di separazioni e di famiglie di monoparentali.
Giovedì 27 Luglio , il CSO (Centro Statistico Nazionale irlandese) ha pubblicato i dati sulle famiglie emersi dal Censimento del 2016.

Dai dati si rileva che il numero di bambini che vivono e crescono in famiglie sposate continua a diminuire, il numero di bambini cresciuti da coppie che convivono è in rapida crescita, il numero di persone che hanno sono divorziate aumenta e quello di bambini cresciuti nelle famiglie monoparentali rimane elevato, mentre la percentuale della popolazione adulta sposata sta diminuendo.

Per rendere chiari i numeri:

– un bambino su tre cresce in famiglie con persone non sposate, il dato era inferiore al 20% solo 30 anni orsono;
– le coppie conviventi con figli sono 15.000 in più rispetto ai dati del Censimento del 2011;
– il numero totale di adulti che hanno divorziato è ora di 283.802, 40.000 in più rispetto al 1986;
– nel 2016 vivevano in Irlanda 218.817 famiglie monoparentali, poco più del 2011, ma 40.000 in più del 1986;
– gli adulti che decidono di sposarsi in Irlanda continuano a diminuire e ora sono solo il 47,7 %.

La situazione preoccupante, anche dopo l’approvazione del matrimonio gay con il referendum del 2016 e le elezioni parlamentari, non ha trovato nessuna risposta da parte del Governo. Alla prossima Giornata Mondiale delle Famiglia, il Papa Francesco si troverà di fronte una situazione alquanto diversa dai sui predecessori, l’Irlanda ha perso la sua passione sociale e il pilastro della famiglia vacilla terribilmente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com