L’obesità è una epidemia mondiale

Più di 2 miliardi di persone in tutto il mondo sono in sovrappeso o obesi, secondo un rapporto pubblicato lunedì 12 giugno. Lo studio ha esaminato i dati sulla salute di 68 milioni di persone provenienti da 195 paesi tra il 1980 e il 2015 e ha trovato che i tassi di obesità sono raddoppiati […]

obesita-1

Più di 2 miliardi di persone in tutto il mondo sono in sovrappeso o obesi, secondo un rapporto pubblicato lunedì 12 giugno. Lo studio ha esaminato i dati sulla salute di 68 milioni di persone provenienti da 195 paesi tra il 1980 e il 2015 e ha trovato che i tassi di obesità sono raddoppiati […]

Più di 2 miliardi di persone in tutto il mondo sono in sovrappeso o obesi, secondo un rapporto pubblicato lunedì 12 giugno.

Lo studio ha esaminato i dati sulla salute di 68 milioni di persone provenienti da 195 paesi tra il 1980 e il 2015 e ha trovato che i tassi di obesità sono raddoppiati in più di 70 paesi.

Circa il 30 per cento della popolazione mondiale ha un problema di peso e il 10 per cento è considerato obeso, secondo l’indice di massa corporea (BMI), una misura un po ‘controversa che però non differenzia la massa muscolare e grassa.

Più di 2.000 esperti sanitari hanno lavorato allo studio pubblicato nel New England Journal of Medicine.

“Le persone che incrementano il peso lo fanno a proprio rischio, il rischio di malattie cardiovascolari, diabete, cancro e altre malattie pericolose per la vita”, ha dichiarato Christopher Murray, autore dello studio dell’Università di Washington.

“Quelle importanti decisioni e propositi che si fanno a Capodanno di perdere peso, dovrebbero diventare impegni per tutto l’anno”.

Gli Stati Uniti hanno gli adulti più obesi con 79 milioni nel 2015. La Cina è stata seconda con 57 milioni, con il 35 per cento della sua popolazione adulta considerata obesa, l’Egitto ha il tasso percentuale di obesità più alto al mondo.

Il tasso di obesità più basso è stato trovato in Vietnam, che ha una popolazione obesa di circa l’1 per cento.

La Cina e l’India hanno avuto il maggior numero di bambini obesi, rispettivamente 15 e 14 milioni.

“L’eccesso di peso corporeo è uno dei problemi di salute pubblici più impegnativi del nostro tempo, che colpisce quasi una ogni tre persone”, ha dichiarato Ashkan Afshin, dell’Università di Washington.

“Nel corso degli ultimi dieci anni sono stati valutati numerosi interventi per ridurre l’obesità e il sovrappeso, ma non esistono poche prove circa la loro efficacia a lungo termine”.

Abbiamo descritto le ulteriori preoccupazioni circa la relazione tra povertà, obesità e pubertà precoce e i rischi di tumori negli adolescenti e giovani adulti che ne derivano in un precedente articolo. Quando si tornerà a discutere della giustizia sociale e delle opportunità di futuro per le prossime generazioni? L’ideologia del consumismo, finita con la crisi della finanza speculativa degli anni scorsi, sta facendo altre vittime future. Non è forse arrivato il tempo di cambiare?

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com