Martiri di Misurata, ritrovati corpi santi

Lo scorso inizio Ottobre è stata data la notizia del ritrovamento dei resti dei 21 martiri cristiani copti trucidati lo scorso febbraio 2015 dai terroristi dell’ISIS in Libia. “Le teste sono separate dai corpi rivestiti di tute arancione, mani legate dietro la schiena con filo di plastica”, ha detto l’Unità del Ministero per la lotta […]

Lo scorso inizio Ottobre è stata data la notizia del ritrovamento dei resti dei 21 martiri cristiani copti trucidati lo scorso febbraio 2015 dai terroristi dell’ISIS in Libia. “Le teste sono separate dai corpi rivestiti di tute arancione, mani legate dietro la schiena con filo di plastica”, ha detto l’Unità del Ministero per la lotta […]

Lo scorso inizio Ottobre è stata data la notizia del ritrovamento dei resti dei 21 martiri cristiani copti trucidati lo scorso febbraio 2015 dai terroristi dell’ISIS in Libia.

“Le teste sono separate dai corpi rivestiti di tute arancione, mani legate dietro la schiena con filo di plastica”, ha detto l’Unità del Ministero per la lotta contro la criminalità organizzata nella città di Misurata, in Libia.

I corpi di 20 Egiziani e un uomo di nazionalità africana sconosciuta sono stati scoperti in una fossa comune a sud di Misurata a 450 km da Tripoli.

La scoperta dei primi giorni di ottobre è stata facilitata dagli interrogatori e dalle confessioni di diversi terroristi dell’ISIS avvenuti da parte delle autorità libiche. Non è ancora fissata una data per il rientro delle spoglie di coloro che sono considerati già i ‘Martiri di Misurata’ dalla intere nazione di fedeli cristiani copti e da molti cattolici nel mondo intero.

Il ministero degli Esteri dell’Egitto ha detto dichiarato di essere stato informato subito dalle autorità libiche della avvenuta scoperta e di essersi attivato perché al più presto le spoglie delle vittime possano essere riconsegnate alle famiglie per una degna sepoltura.

“Il nostro Signore ha scelto il momento giusto per l’apparizione e il ritorno dei resti dei martiri dopo il completamento della costruzione della Chiesa dei Martiri della Libia per ricevere i beati corpi dei martiri da piazzare nella nuova chiesa del villaggio ad Aour”, a dichiarato Padre Makar Issa della Chiesa Ortodossa Copta della Vergine Maria. Auìopur era il paese natale di 13 dei 21 martiri di Misurata.
1Z0-052
https://www.itexamfun.com
“Questa chiesa è ora completata ed è pronta a ricevere i suoi figli martoriati, gli eroi che hanno sollevato il capo della chiesa e dei cristiani in tutto il mondo”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com