Nuove tazze Starbucks? Nulla di nuovo

Ci sono state polemiche negli anni passati riguardo alle tazze in vendita per le vacxanze natalizie da Starbucks, le polemiche per l’abolizione dei riferimenti natalizi non mancano nemmeno quest’anno. Il New York Times ha riferito nei giorni scorsi che alcune persone stanno criticando Starbucks per la loro ultima versione delle coppe festive che presumibilmente promuovono […]

Ci sono state polemiche negli anni passati riguardo alle tazze in vendita per le vacxanze natalizie da Starbucks, le polemiche per l’abolizione dei riferimenti natalizi non mancano nemmeno quest’anno. Il New York Times ha riferito nei giorni scorsi che alcune persone stanno criticando Starbucks per la loro ultima versione delle coppe festive che presumibilmente promuovono […]

Ci sono state polemiche negli anni passati riguardo alle tazze in vendita per le vacxanze natalizie da Starbucks, le polemiche per l’abolizione dei riferimenti natalizi non mancano nemmeno quest’anno.

Il New York Times ha riferito nei giorni scorsi che alcune persone stanno criticando Starbucks per la loro ultima versione delle coppe festive che presumibilmente promuovono la cultura ‘gay’, ma la “controversia” sembra più forzata, e dopo una analisi del filmato che le pubblicizza, sembrerebbe meglio dire che è un tentativo polemico dei ‘progressisti’ per attirare i ‘conservatori’ americani in una ennesima polemica.

Certo è, su questo non ci sono dubbi, le tazze di Starbucks non hanno immagini del Natale cristiano.

Tutto è iniziato il 31 ottobre, quando Starbucks ha pubblicato un video promozionale per le nuove tazze, un cartone animato multiculturale che a un certo punto includeva quella che sembrava essere una coppia lesbica che si teneva per mano e si sorridevano a vicenda tra le loro fumanti tazze di caffè.

Vari gruppi americani LGBTI hanno esaltato l’immagine e inneggiato alla ‘inclusività’ dell’annuncio.

Starbucks ha rifiutato di entrare in polemica, rifiutando ogni strumentalizzazione sia di coloro che volevano vedere nel video una simpatia verso i LGTBI sia verso i conservatori scandalizzati. Sembra che l’approccio di Starbucks sia quello classico, ‘pecunia non olet’.

La realtà è … in realtà non c’è nulla di “gay” per le tazze di Starbucks. Nient’altro che la posizione già nota della società sulla questione: tutte le persone possono bere da Starbucks un buon caffè. (Video : https://youtu.be/53EgSWqQOwE)

La più ampia popolazione americana comprende che il vero significato del Natale è una celebrazione della nascita di Gesù Cristo e il dono tipico della stagione è rappresentativo del dono miracoloso che Dio ha dato al mondo nella forma di suo Figlio.

I liberali anti-cristiani possono negarlo, ma la verità è nota, e i conservatori sarebbero saggi ad evitare di cadere preda di agguati progressisti con polemiche strumentali progettate per farli sembrare odiosi e intolleranti durante una stagione centrata sull’amore e l’accettazione.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com