Operation Rescue ringrazia Trump per la difesa del concepito

Il gruppo di attivisti pro-vita ‘Operation Rescue’ ha annunciato la settimana scorsa che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha vinto il Premio Malachi, il Premio della vita dell’anno 2017 per il suo lavoro nel “proteggere il concepito”. “Operation Rescue è riconoscente Pres. Trump per avere il coraggio di mantenere le promesse fatte durante […]

Il gruppo di attivisti pro-vita ‘Operation Rescue’ ha annunciato la settimana scorsa che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha vinto il Premio Malachi, il Premio della vita dell’anno 2017 per il suo lavoro nel “proteggere il concepito”. “Operation Rescue è riconoscente Pres. Trump per avere il coraggio di mantenere le promesse fatte durante […]

Il gruppo di attivisti pro-vita ‘Operation Rescue’ ha annunciato la settimana scorsa che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha vinto il Premio Malachi, il Premio della vita dell’anno 2017 per il suo lavoro nel “proteggere il concepito”.

“Operation Rescue è riconoscente Pres. Trump per avere il coraggio di mantenere le promesse fatte durante la campagna che forniscono maggiori protezioni per i neonati e negare i fondi federali da coloro che commettono aborti”, ha detto il presidente della associazione Troy Newman nel comunicato stampa.

Il gruppo ha elencato otto dei suoi principali risultati dopo l’insediamento, a partire dalla nomina del giudice conservatore e pro-life Neil Gorsuch alla Corte Suprema degli Stati Uniti.

“Ha effettivamente negato il denaro pubblico a coloro che commettono e promuovono gli aborti in tutto il mondo”; il Dipartimento di Giustizia dell’Amministrazione Trump ha avviato un’indagine formale sul programma illegale di traffico di parti per bambini della Planned Parenthood”, ha proseguito.

Un’altra vittoria per i pro-life è stata identificata nel sostegno di Trump alla legislazione pro-life, come la legge sulla protezione del bambino dal dolore che mira a vietare gli aborti a breve termine a livello nazionale.

Per il 5 ° traguardo, il gruppo ha elencato la rimozione da parte di Trump di un mandato dell’ex presidente Barack Obama che obbligava gli stati a continuare a finanziare Planned Parenthood nonostante i loro desideri.

Successivamente, gli attivisti hanno detto che Trump ha “lavorato per riempire la sua amministrazione di persone pro-vita e metterle in luoghi dove possono fare il meglio”.

“L’amministrazione di Trump ha preso provvedimenti attivi all’interno dei servizi sanitari e di altre agenzie per stabilire politiche pro-vita che proteggono i concepiti”.

Infine, Operation Rescue posizionò che Trump ha combattuto per fornire protezioni per le persone con obiezioni di coscienza, religiose e morali in campo medico e dell’assistenza sanitaria.

Altri gruppi pro-vita, come la Susan B. Anthony List, con sede a Washington, hanno anche affermato che Trump ha mantenuto le promesse in questo settore.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com