Ricerca UK, Matrimonio: Più vita in matrimonio e meno rischi Alzheimer

Essere sposati potrebbe aiutare ad allontanare la demenza? Un nuovo studio inglese porta a queste conclusioni. I livelli di interazione sociale potrebbero spiegare il risultato, hanno detto gli esperti, dopo che la ricerca ha dimostrato che le persone che sono single o vedove hanno maggiori probabilità di sviluppare la malattia. Gli esperti hanno condotto un’analisi […]

Essere sposati potrebbe aiutare ad allontanare la demenza? Un nuovo studio inglese porta a queste conclusioni. I livelli di interazione sociale potrebbero spiegare il risultato, hanno detto gli esperti, dopo che la ricerca ha dimostrato che le persone che sono single o vedove hanno maggiori probabilità di sviluppare la malattia. Gli esperti hanno condotto un’analisi […]

Essere sposati potrebbe aiutare ad allontanare la demenza? Un nuovo studio inglese porta a queste conclusioni.

I livelli di interazione sociale potrebbero spiegare il risultato, hanno detto gli esperti, dopo che la ricerca ha dimostrato che le persone che sono single o vedove hanno maggiori probabilità di sviluppare la malattia.

Gli esperti hanno condotto un’analisi di 15 studi che contenevano dati su demenza e stato civile che coinvolgono più di 800.000 persone provenienti da Europa, Nord e Sud America e Asia.

Il loro studio, pubblicato sul Journal of Neurology, Neurosurgery e Psychiatry, ha concluso che i single hanno un rischio elevato di demenza superiore del 42% rispetto alle coppie sposate.
Coloro che sono vedovi hanno un rischio maggiore del 20% rispetto alle persone sposate, ma nessun rischio particolarmente elevato è stato trovato tra i divorziati.

I ricercatori, guidati da esperti dell’University College di Londra, hanno affermato che ricerche precedenti hanno dimostrato che le persone sposate possono adottare stili di vita più sani. Possono anche avere maggiori probabilità di essere socialmente impegnati rispetto ai singles.

La demenza è un rischio maggiore per le persone singles in età avanzata.
Commentando lo studio, la dott.ssa Laura Phipps dell’Alzheimer’s Research UK, ha dichiarato: “Esiste una ricerca convincente che mostra che le persone sposate generalmente vivono più a lungo e godono di una salute migliore, con molti fattori diversi che potrebbero contribuire a tale legame. Le persone sposate tendono ad essere finanziariamente benestanti, un fattore che è strettamente intrecciato con molti aspetti della nostra salute. I coniugi possono aiutare a incoraggiare abitudini salutari, stimolare la salute del loro partner e fornire un importante sostegno sociale”.

La ricerca suggerisce che l’interazione sociale può aiutare a costruire una ‘riserva cognitiva’, una capacità di recupero mentale che consente alle persone di avere un funzionamento celebrale più longevo e più attivo anche se emergono sintomi come l’Alzheimer.
“Rimanere fisicamente, mentalmente e socialmente attivi sono tutti aspetti importanti di uno stile di vita sano e queste sono cose su cui tutti, indipendentemente dal loro stato civile, possono lavorare. Coloro che vivono nel matrimonio sono molto favoriti”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com