UK, cresce l’odio antisemita

I crimini anti-semitici sono saliti al livello più alto nel Regno Unito, secondo un nuovo report rilasciato dalla ‘Campagna contro l’antisemitismo’. Secondo il report del controllo nazionale sui crimine antisemiti pubblicato domenica 16 luglio il crimine antisemita nel 2016 è salito del 44 per cento dal 2014. La ricerca per il 2016 ha registrato complessivamente 1.078 […]

I crimini anti-semitici sono saliti al livello più alto nel Regno Unito, secondo un nuovo report rilasciato dalla ‘Campagna contro l’antisemitismo’. Secondo il report del controllo nazionale sui crimine antisemiti pubblicato domenica 16 luglio il crimine antisemita nel 2016 è salito del 44 per cento dal 2014. La ricerca per il 2016 ha registrato complessivamente 1.078 […]

I crimini anti-semitici sono saliti al livello più alto nel Regno Unito, secondo un nuovo report rilasciato dalla ‘Campagna contro l’antisemitismo’.

Secondo il report del controllo nazionale sui crimine antisemiti pubblicato domenica 16 luglio il crimine antisemita nel 2016 è salito del 44 per cento dal 2014.

La ricerca per il 2016 ha registrato complessivamente 1.078 crimini antisemiti e ha rilevato che 105 di tali crimini erano violenti e che solo un violento crimine antisemita è stato perseguito. In totale, solo 15 casi sono stati processati, portando alla condanna di 17 criminali. Nel 2015 sono stati processati 12 reati antisemiti, di cui 3 coinvolti la violenza, portando a 17 convinzioni.

Nelle sue raccomandazioni, la CAA ha chiesto una formazione specifica e una guida sulla criminalità anti-semitica di odio per funzionari e procuratori, nominando anche un funzionario senior in ciascuna delle forze di polizia dedicate a combattere i crimini di odieo nel Regno Unito.

Il crimine antisemita è già stato un compiuto sin dai primi mesi del 2017, con incidenti e incendi di ristoranti kosher a Manchester, un uomo arrestato dalla polizia dopo aver usato violenza verso ebrei a Londra, brandendo un machete in un negozio di manicure di ebrei. Inoltre tutti gli esercizi commerciali della comunità ebraica di Londra sono stati chiusi recentemente a causa della manifestazione dei sostenitori di Hezbollah.

Il record di violenze e incidenti toccato nel 2016 , +36% rispetto al 2015) e +44% rispetto al 2014, ora si teme possa essere ulteriormente superato nel corso del 2017.
Ovviamente tutto ciò a scapito di un reale rispetto della libertà religiosa, sempre più in difficoltà nel regno Unito.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com