USA Ricerca annuale famiglia: tre preoccupazioni e una regola

Recentemente è stata pubblicata l’edizione 2017 dell’American Family Survey (AFS)  . L’AFS, sponsorizzata da Deseret News e dal Centro per lo studio delle elezioni e della democrazia della Brigham Young University, copre una vasta gamma di questioni politiche e culturali che sono importanti per le famiglie americane, dalla salute delle relazioni all’uso dei telefoni cellulari […]

Recentemente è stata pubblicata l’edizione 2017 dell’American Family Survey (AFS)  . L’AFS, sponsorizzata da Deseret News e dal Centro per lo studio delle elezioni e della democrazia della Brigham Young University, copre una vasta gamma di questioni politiche e culturali che sono importanti per le famiglie americane, dalla salute delle relazioni all’uso dei telefoni cellulari […]

Recentemente è stata pubblicata l’edizione 2017 dell’American Family Survey (AFS)  . L’AFS, sponsorizzata da Deseret News e dal Centro per lo studio delle elezioni e della democrazia della Brigham Young University, copre una vasta gamma di questioni politiche e culturali che sono importanti per le famiglie americane, dalla salute delle relazioni all’uso dei telefoni cellulari . Brad Wilcox, senior fellow dell’Institute for Family Studies e consulente dell’American Family Survey, scrive sul blog di IFStudies che tre cose “sono saltate fuori” dal sondaggio di quest’anno.

  1. Più smartphone, più problemi di relazione? Con la pubblicazione della ricerca molta attenzione è stata focalizzata sulla possibilità che gli smartphone e social media stiano scoraggiando le relazioni tra persone e alimentando la solitudine e la depressione tra gli adolescenti.

In particolare, il sondaggio indica che gli adulti che usano gli smartphone per più di due ore al giorno hanno maggiori probabilità di segnalare problemi di relazione negli ultimi due anni, rispetto a quelli che usano meno frequentemente un telefono. Solo il 28% degli adulti che utilizzano un telefono per meno di un’ora al giorno segnalano problemi di relazione, rispetto a circa il 40% di quegli uomini e donne che lo usano due ore o più al giorno.

  1. La “sequenza di successo” e l’abuso di sostanze. La sociologia ha da tempo dimostrato che le persone che sono integrate nel lavoro e nella famiglia hanno meno probabilità di cadere preda di droghe o alcool. Non sorprendentemente, l’American Family Survey rileva che gli adulti americani che hanno seguito la “sequenza di successo” (1. ottenevano almeno un diploma di scuola superiore, 2. Ottenuto un lavoro a tempo pieno, e poi 3. si sposavano prima di avere figli) hanno meno probabilità di essere dipendenti da droghe o alcol. In particolare, gli adulti che non hanno seguito i tre ‘step di successo’ hanno avuto quasi tre volte più probabilità di abusare di alcol o droghe (come l’eroina o gli antidolorifici da prescrizione) nel 2017, rispetto agli altri.

Seguire la sequenza del successo può non solo proteggere gli adulti americani dalla caduta in povertà, ma può anche proteggerli dal soccombere all’abuso di droghe e alcol.

  1. Gli americani sono preoccupati per l’aumento dei costi per la crescita della una famiglia. L’American Family Survey indica che la preoccupazione economica più comune relativa alla vita familiare per gli americani nel 2017 era dovuta ai “costi associati all’educazione dei figli in famiglia”, con il 34% degli americani che afferma questa sia la loro principale preoccupazione.

La prossima discussione al Congresso americano sul piano di taglio delle tasse del Presidente Trump dirà quanto gli americani verranno o meno aiutati a risolvere questa loro preoccupazione.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com