Mission

MISSION

In inglese, il Matchman è l’uomo fiammifero, il fiammiferaio. Matchman News vuole essere un po’ come un fiammiferaio. Uno strumento in grado di accendere, in questo caso le coscienze dei lettori. I temi di cui ci occupiamo sono spesso considerati “marginali” o “complessi” dal mainstream dei media. Eppure sono temi cruciali. Il dibattito sui temi della vita, con tutto quello che ne consegue in termini di legislazione; la difesa della libertà religiosa, che non riguarda solo i membri di varie confessioni religiose atrocemente perseguitati nel mondo, ma anche la possibilità per ciascun credente di appellarsi all’obiezione di coscienza o di mostrare i simboli della sua religione senza essere perseguitato; la libertà di educazione, uno dei capisaldi della nostra società, spesso negato; la famiglia, fondamentale eppure così trascurata, anche nelle iniziative politiche. Tutti temi che si ripercuotono nelle agende europee, che vengono inseriti nelle legislazioni nazionali attraverso processi di soft law. Tutte storie che nessuno racconta. E dare voce a queste storie senza voce è proprio l’obiettivo di Matchman, il piccolo fiammiferaio delle vostre coscienze.

CHI SIAMO

Andrea Gagliarducci – Direttore Responsabile
andrea gagliarducci

Nasco in Puglia, ma sono ciociaro e vivo a Roma. Mi sento cittadino del mondo e sono cattolico nel senso più ampio del termine. Ho iniziato come giornalista a 20 anni, occupandomi di attualit���� politica, ma sono finito a fare il vaticanista a tempo pieno per una agenzia americana (Catholic News Agency), un portale di informazione religiosa italiano (korazym.org) e varie altre testate, piccole e grandi, in Italia e negli Stati Uniti. Ho scritto quattro libri. Ora c’è la sfida di Matchman News, che in fondo mette insieme tutte le mie esperienze precedenti e presenti. Amo leggere qualunque cosa, ascoltare qualunque tipo di musica a seconda dell’umore, lo sport da guardare (molto) e praticare (poco), la filosofia e la Juventus.

Alberto Sabatini – Web Content Manager
@saboweb

alberto sabatini
Nato a Reggio Emilia, culla del Parmigiano Reggiano, classe 1979. Sono giornalista e media educator. Mi occupo di comunicazione digitale, social media marketing, ufficio stampa e formazione scolastica in ambito new media. Mi sono laureato in Scienze della Comunicazione all’Universit���� di Modena e Reggio Emilia, con indirizzo in comunicazione di massa e ho conseguito il Master in Digital Journalism presso la Pontificia Università Lateranense di Roma. Ho lavorato per diversi mesi presso la RTP – Rádio e Televisão de Portugal – di Lisbona in qualità di speaker radiofonico e assistente di produzione televisiva. Sono membro del MED – Associazione Italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione – e presidente dell’Associazione Culturale My.Me, per lo sviluppo di progetti digitali. Adoro la cultura portoghese, il bacalhau, i viaggi di Avventure nel Mondo e il cinema fantasy. Lascerei tutto per vivere come il protagonista di “Into the Wild”.

Francesca Maccioni – Redattore
Foto_Maccioni

Nata nel 1989, vivo in un paese nella provincia di Como. Mi sono laureata nel 2013 in Traduzione con specializzazione nel campo audiovisivo. Oltre a tradurre programmi televisivi per alcuni studi di doppiaggio a Milano e provincia, collaboro con la Fondazione Novae Terrae come ricercatrice, in particolare nel campo del matrimonio e della famiglia. Juventina dalla nascita (sebbene ultimamente non sia particolarmente appassionata al calcio), adoro viaggiare, guardare film di ogni genere (a eccezione degli horror), la cucina mediterranea e la terra dei miei genitori, la Sardegna.

Giacomo Pizzi – Redattore
giacomo
Nasco a Kitgum (nord Uganda) nel 1989, tra il nulla e l’addio. Italiano vero, ma cresciuto in terra straniera. Per questo mi interesso soprattutto di esteri e di ONU. Mi sono laureato ad aprile 2014 in Lettere Moderne all’Università Cattolica di Milano, con indirizzo editoria. Alle spalle ho uno stage presso RCS e alcune collaborazioni in ambito redazionale. La zia diceva sempre che sarei diventato giornalista.

Auxi Rodriguez – Redattore
auxi
Sangue andaluso e cuore internazionale. Nasco a Málaga nel 1991 con un giornale sotto il braccio. Mi sono laureata in giornalismo presso l’Università Ceu Cardenal Herrera di Valencia. Comunicare è la mia passione. Ho lavorato alla radio e alla Tv spagnola. A Madrid ho conseguito un Master in Relazioni Internazionali, dove ho visto realmente come funziona il mondo, o almeno così credo. L’obiettività non esiste, anche se spero di trovarla un giorno o l’altro. Intanto, mi impegno per informare nel modo più fedele possibile.

Luca Chiodini – Redattore
LPCH
Nasco nel 1986 e abito nel varesotto, zona di fontanili. Laureato in giurisprudenza, ho vissuto e lavorato per alcuni mesi nella capitale slovacca. Collaboro con Fondazione Novae Terrae come ricercatore nell���ambito della libertà religiosa. Mi appassionano le vicende della Terra di Mezzo e Guerre Stellari; tra i film, uno dei preferiti è A Man For All Seasons. E in genere letture di storia e filosofia – con un occhio alla scienza. Stimo la generosità di pietanze ben condite. Quanto al calcio, è un caso di reciproca indifferenza.

Carlo Mascio – Redattore

Mascio

Sono nato nel 1988 in Molise e sono cresciuto a Portocannone, un piccolo centro di origine albanese in provincia di Campobasso. Mi sono laureato nel 2014 in Governo e comunicazione politica presso l’Università di Urbino dove ho conseguito anche la laurea triennale in Scienze politiche. Ho seguito, in linea con i miei studi, un Corso di Alta Formazione sull’opinione pubblica e la rappresentanza politica, il cui scopo è stato quello di fornire nuove competenze pratiche e professionali nel campo della comunicazione. In questi anni universitari, grazie alla bellissima esperienza di comunit���������� vissuta nel gruppo della FUCI (Federazione Universitaria Cattolica Italiana) di Urbino e nella realtà francescana dei Frati Minori Conventuali, è emerso il desiderio che mi abita e mi guida: curare l’uomo, educarlo, ovvero farlo venir fuori per quello che è, fargli sperimentare la bellezza che lo abita. Mi piace fare delle belle passeggiate nella natura, amo stare con i miei amici, seguo la Juventus e sono una buona forchetta. D’altronde anche questo significa “curare l���uomo”…


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com